Social - Estetica Vitality

Rimani collegato al nostro Social Wall

In questa pagina potrai visualizzare tutti i post della nostra fanpage

Facebook Posts

Hai paura di sbagliare? Con un tocco magico toglierai subito l’errore

Ti sarà capitata almeno qualche volta di sbagliare la stesura dello smalto. E se ne hai un vago ricordo, prova a pensare anche a quale rimedio hai adottato per riparare all’errore. Se in questo periodo ti stai mettendo lo smalto, andiamo a vedere come fare...

Se non ti sei mai chiesta come poter tornare indietro, come poter migliorare una piccola sbavatura, è perché non conoscevi Polish Corrector Pen.

Se prima utilizzavi acetone, l’azione che fa questa sostanza porta alla secchezza delle unghie e della pelle. Quindi dovresti subito controbilanciarla.

Questa penna correttore invece, oltre a eliminare piccoli errori di stesura e sbavature, ti permette di avere un’azione riparatrice e idratante. Infatti contiene numerosi antiossidanti e un ingrediente naturale con azione anti-infiammatoria.
... vedi altrovedi meno

Hai paura di sbagliare? Con un tocco magico toglierai subito l’errore
Ti sarà capitata almeno qualche volta di sbagliare la stesura dello smalto. E se ne hai un vago ricordo, prova a pensare anche a quale rimedio hai adottato per riparare all’errore. Se in questo periodo ti stai mettendo lo smalto, andiamo a vedere come fare...
Se non ti sei mai chiesta come poter tornare indietro, come poter migliorare una piccola sbavatura, è perché non conoscevi Polish Corrector Pen.
Se prima utilizzavi acetone, l’azione che fa questa sostanza porta alla secchezza delle unghie e della pelle. Quindi dovresti subito controbilanciarla.
Questa penna correttore invece, oltre a eliminare piccoli errori di stesura e sbavature, ti permette di avere un’azione riparatrice e idratante. Infatti contiene numerosi antiossidanti e un ingrediente naturale con azione anti-infiammatoria.

Attenta a dove metti le mani!

Il periodo che stiamo vivendo tutti ha evidenziato quanto sia importante lavorare con un protocollo di igiene.

Per la tua serenità e sicurezza la Lampada UV/LED Smart Light viene pulita ed igienizzata tra una cliente e l'altra, non solo in questo periodo, ma da sempre.

Per far questo utilizziamo prodotti specifici, in particolare Clinilotion, un liquido disinfettante studiato appositamente per essere efficace su batteri e virus grazie alla componente alcolica del 70%.

Questo prodotto permette di assicurarti igiene e pulizia proprio perché posso pulire la piastra metallica dove appoggi le mani e tutta la superficie esterna senza rovinarla, rimuovendo polvere e qualsiasi componente potenzialmente dannosa che il servizio prima del tuo possa aver lasciato.
... vedi altrovedi meno

Attenta a dove metti le mani!
Il periodo che stiamo vivendo tutti ha evidenziato quanto sia importante lavorare con un protocollo di igiene.
Per la tua serenità e sicurezza la Lampada UV/LED Smart Light viene pulita ed igienizzata tra una cliente e laltra, non solo in questo periodo, ma da sempre.
Per far questo utilizziamo prodotti specifici, in particolare Clinilotion, un liquido disinfettante studiato appositamente per essere efficace su batteri e virus grazie alla componente alcolica del 70%.
Questo prodotto permette di assicurarti igiene e pulizia proprio perché posso pulire la piastra metallica dove appoggi le mani e tutta la superficie esterna senza rovinarla, rimuovendo polvere e qualsiasi componente potenzialmente dannosa che il servizio prima del tuo possa aver lasciato.

Più comfort per te e più rispetto per l’ambiente

Come possiamo ridurre l’impatto sull’ambiente senza intaccare le performance durante il servizio semi-permanete Sopolish?

La risposta è semplice: riducendo lo spreco di alluminio!

La tutela dell’ambiente deve essere un impegno comune e una missione per salvaguardare il pianeta nei prossimi anni. Ci sono ogni anno tonnellate di rifiuti da smaltire, ma se agiamo alla fonte, creiamo meno rifiuti e queste piccoli accorgimenti getteranno le basi giorno dopo giorno nell’assicurare un futuro per noi e per tutte le prossime generazioni.

Grazie ai nuovi Soak-Off Clips possiamo sciogliere il semi-permanente Sopolish come abbiamo sempre fatto, senza però l’inutile spreco di metri e metri di fogli di alluminio.

Queste clips permettono di eseguire la rimozione per impacco in tutta comodità ed efficacia perché sono riutilizzabili!

Basterà imbibire un pad di cotone con il Sopolish Remove, e applicarlo sulle tue unghie grazie a queste nuove mollettine, che manterranno la pressione che una volta applicate, come una volta si faceva con i foglietti di alluminio.

Meno rifiuti, meno impatto sull’ambiente, e per te il risultato di sempre
... vedi altrovedi meno

Più comfort per te e più rispetto per l’ambiente
Come possiamo ridurre l’impatto sull’ambiente senza intaccare le performance durante il servizio semi-permanete Sopolish?
La risposta è semplice: riducendo lo spreco di alluminio!
La tutela dell’ambiente deve essere un impegno comune e una missione per salvaguardare il pianeta nei prossimi anni. Ci sono ogni anno tonnellate di rifiuti da smaltire, ma se agiamo alla fonte, creiamo meno rifiuti e queste piccoli accorgimenti getteranno le basi giorno dopo giorno nell’assicurare un futuro per noi e per tutte le prossime generazioni.
Grazie ai nuovi Soak-Off Clips possiamo sciogliere il semi-permanente Sopolish come abbiamo sempre fatto, senza però l’inutile spreco di metri e metri di fogli di alluminio.
Queste clips permettono di eseguire la rimozione per impacco in tutta comodità ed efficacia perché sono riutilizzabili!
Basterà imbibire un pad di cotone con il Sopolish Remove, e applicarlo sulle tue unghie grazie a queste nuove mollettine, che manterranno la pressione che una volta applicate, come una volta si faceva con i foglietti di alluminio.
Meno rifiuti, meno impatto sull’ambiente, e per te il risultato di sempre

Più comfort per te e più rispetto per l’ambiente

Come possiamo ridurre l’impatto sull’ambiente senza intaccare le performance durante il servizio semi-permanete Sopolish?

La risposta è semplice: riducendo lo spreco di alluminio!

La tutela dell’ambiente deve essere un impegno comune e una missione per salvaguardare il pianeta nei prossimi anni. Ci sono ogni anno tonnellate di rifiuti da smaltire, ma se agiamo alla fonte, creiamo meno rifiuti e queste piccoli accorgimenti getteranno le basi giorno dopo giorno nell’assicurare un futuro per noi e per tutte le prossime generazioni.

Grazie ai nuovi Soak-Off Clips possiamo sciogliere il semi-permanente Sopolish come abbiamo sempre fatto, senza però l’inutile spreco di metri e metri di fogli di alluminio.

Queste clips permettono di eseguire la rimozione per impacco in tutta comodità ed efficacia perché sono riutilizzabili!

Basterà imbibire un pad di cotone con il Sopolish Remove, e applicarlo sulle tue unghie grazie a queste nuove mollettine, che manterranno la pressione che una volta applicate, come una volta si faceva con i foglietti di alluminio.

Meno rifiuti, meno impatto sull’ambiente, e per te il risultato di sempre
... vedi altrovedi meno

Più comfort per te e più rispetto per l’ambiente
Come possiamo ridurre l’impatto sull’ambiente senza intaccare le performance durante il servizio semi-permanete Sopolish?
La risposta è semplice: riducendo lo spreco di alluminio!
La tutela dell’ambiente deve essere un impegno comune e una missione per salvaguardare il pianeta nei prossimi anni. Ci sono ogni anno tonnellate di rifiuti da smaltire, ma se agiamo alla fonte, creiamo meno rifiuti e queste piccoli accorgimenti getteranno le basi giorno dopo giorno nell’assicurare un futuro per noi e per tutte le prossime generazioni.
Grazie ai nuovi Soak-Off Clips possiamo sciogliere il semi-permanente Sopolish come abbiamo sempre fatto, senza però l’inutile spreco di metri e metri di fogli di alluminio.
Queste clips permettono di eseguire la rimozione per impacco in tutta comodità ed efficacia perché sono riutilizzabili!
Basterà imbibire un pad di cotone con il Sopolish Remove, e applicarlo sulle tue unghie grazie a queste nuove mollettine, che manterranno la pressione che una volta applicate, come una volta si faceva con i foglietti di alluminio.
Meno rifiuti, meno impatto sull’ambiente, e per te il risultato di sempre

Oggi parliamo di prevenzione con un focus in particolare sui piedi

Venire dall’estetista non significa essere belli e stare bene in un piccolo lasso di tempo. Cerchiamo e studiamo ogni singolo prodotto e soluzione che ci permetta di dare benessere e salute anche nel tempo.

La prevenzione e la cura domiciliare dovrebbe essere alla base del TUO stile di vita.

Per capirci meglio, è come andare in palestra una volta al mese e pretendere di avere risultati efficaci e longevi nel tempo. Un po' improbabile no?

Oggi vorrei parlarti della prevenzione da fare per prenderti cura dei piedi, per non avere più pelle secca e screpolata.

Le patologie che possiamo avere nei piedi sono molteplici. Spesso si tratta di semplice pelle secca, fastidiosa per carità, ma di facile risoluzione. Altre volte però potrebbero esserci patologie più rilevanti, come il piede d’atleta.

Andiamo però ad anticipare i sintomi, quando si manifestano problemi alla cute cosa bisogna fare. La pelle secca su talloni e tra le dita dei piedi sono segnali di disagio che manifestano scarsa idratazione, rimediabili con delle creme o schiume idratanti. Se però questo non dovesse comportare un miglioramento, potrebbe esserci una patologia più grave, come il piede d’atleta.

Bisogna pertanto prestare attenzione ad alcuni sintomi come:

- Bruciore
- Prurito
- Formazione di vesciche
- Distacco di squame
- Cattivo odore

Il piede d’atleta, noto in medicina con il nome di Linea pedis, è un’infezione cutanea della pelle, localizzata nella zona dei piedi. Perché questo nome, piede d’atleta? Perché è diffusa tra gli sportivi proprio per l’esposizione del piede ad ambienti caldi e umidi.

Si tratta però di una malattia infettiva che non è riservata solo a chi pratica sport. Può colpire anche persone affette dalle seguenti malattie croniche:

- Diabete
- Disturbi circolatori
- Neuropatia periferica

Oltre ad essere un’infezione molto comune, è anche contagiosa. E causare infezioni miste con delle sovrinfezioni batteriche.

Per prevenire questa patologia dovresti utilizzare una schiuma che idrati e ammorbidisca profondamente il piede, stimolando il rinnovamento cellulare del derma.

Usa Crecked Heel Foam almeno due volte al giorno per mantenere idratati e forti i tuoi piedi.

Contiene un’alta percentuale di urea, che ha la funzione di trattenere le molecole d’acqua per idratare in profondità la pelle e rimarginarne le screpolature.
... vedi altrovedi meno

Oggi parliamo di prevenzione con un focus in particolare sui piedi
Venire dall’estetista non significa essere belli e stare bene in un piccolo lasso di tempo. Cerchiamo e studiamo ogni singolo prodotto e soluzione che ci permetta di dare benessere e salute anche nel tempo.
La prevenzione e la cura domiciliare dovrebbe essere alla base del TUO stile di vita.
Per capirci meglio, è come andare in palestra una volta al mese e pretendere di avere risultati efficaci e longevi nel tempo. Un po improbabile no?
Oggi vorrei parlarti della prevenzione da fare per prenderti cura dei piedi, per non avere più pelle secca e screpolata.
Le patologie che possiamo avere nei piedi sono molteplici. Spesso si tratta di semplice pelle secca, fastidiosa per carità, ma di facile risoluzione. Altre volte però potrebbero esserci patologie più rilevanti, come il piede d’atleta.
Andiamo però ad anticipare i sintomi, quando si manifestano problemi alla cute cosa bisogna fare. La pelle secca su talloni e tra le dita dei piedi sono segnali di disagio che manifestano scarsa idratazione, rimediabili con delle creme o schiume idratanti. Se però questo non dovesse comportare un miglioramento, potrebbe esserci una patologia più grave, come il piede d’atleta.
Bisogna pertanto prestare attenzione ad alcuni sintomi come:
- Bruciore
- Prurito
- Formazione di vesciche
- Distacco di squame
- Cattivo odore
Il piede d’atleta, noto in medicina con il nome di Linea pedis, è un’infezione cutanea della pelle, localizzata nella zona dei piedi. Perché questo nome, piede d’atleta? Perché è diffusa tra gli sportivi proprio per l’esposizione del piede ad ambienti caldi e umidi.
Si tratta però di una malattia infettiva che non è riservata solo a chi pratica sport. Può colpire anche persone affette dalle seguenti malattie croniche:
- Diabete
- Disturbi circolatori
- Neuropatia periferica
Oltre ad essere un’infezione molto comune, è anche contagiosa. E causare infezioni miste con delle sovrinfezioni batteriche.
Per prevenire questa patologia dovresti utilizzare una schiuma che idrati e ammorbidisca profondamente il piede, stimolando il rinnovamento cellulare del derma.
Usa Crecked Heel Foam almeno due volte al giorno per mantenere idratati e forti i tuoi piedi.
Contiene un’alta percentuale di urea, che ha la funzione di trattenere le molecole d’acqua per idratare in profondità la pelle e rimarginarne le screpolature.
Carica altri post